Changes

Jump to: navigation, search

OrthodoxWiki:Italiano/Contemplazione

20 bytes added, 22:11, April 9, 2012
m
interwiki ro
La '''contemplazione''' è il dono di vedere Dio o di scorgere e tenere lo sguardo sul suo mistero. È uno dei momenti della lectio divina, ed è una delle caratteristiche della vita mistica. Indica conoscenza accompagnata da gioia; l'oggetto della conoscenza è di solito tale da sollecitare l'ammirazione e conquistare l'anima. Poiché la contemplazione è un'operazione delle potenze conoscitive, risulta essere una realtà puramente naturale e acquisita nell'ordine naturale.
 
La parola contemplazione nella sua accezione più generica, significa guardare un oggetto con ammirazione, quindi distinguiamo una contemplazione naturale cioè ogni potenza conoscitiva può realizzare un atto di contemplazione, la contemplazione cristiana, soprannaturale o infusa, è stata definita in molti modi nel corso dei secoli, ma coincidono tutti nella sostanza; si tratta di una sospensione ammirativa dell'intelletto davanti allo splendore della verità soprannaturale.
 
É un particolare tipo di conoscenza, è una conoscenza esperienziale, in quanto coinvolge le potenze affettive dell'individuo. La contemplazione è perciò un'operazione in cui si sperimenta una felice congiunzione delle potenze conoscitive e affettive in un'attività che procura grande gioia. La conoscenza implicata non è discorsiva ma intuitiva, e il movimento d'amore non è rivolto al possesso dell'oggetto, ma si arrende all'oggetto amato. Forse il miglior esempio di contemplazione naturale si prova nell'esperienza estetica della bellezza.
Jordan Aumann, Teologia Spirituale, Edizione Dehoniane Roma, p. 389
Antonio Royo Marin " Teologia della perfezione cristiana ", Edizioni San Paolo, 1987
 
[[ro:Contemplaţie]]
6,112
edits

Navigation menu